Monthly Archives: novembre 2013

29nov/13

Da oggi al domani

Cibo, innovazione, informazione

Ore 10.00 > Contenuti caricati sui portali Gentes: www.gentesfvg.org – www.facebook.com 

Da oggi…al domani: cibo, innovazione, informazione è il tema per una riflessione/conversazione sulle sfide del prossimo futuro, che l’associazione Culturale Gentes promuove con alcuni dei premiati ATOR PAL MONT, in occasione dei suoi dieci anni di attività.
Sfide che vanno affrontate con nuovi strumenti ancora da individuare. Si vuole con questo concentrare la riflessione su alcuni temi che per gli uomini e l’ambiente da cruciali stanno diventando drammatici, come il cibo, le innovazioni e le informazioni. L’associazione ha quindi invitato degli esperti per parlarne e ripensarci, proiettando le conseguenze in un futuro a medio/lungo termine e riproponendo la riflessione sull’importanza del sapere, del dove e su come intervenire per innovare e dialogare con la globalizzazione.

16nov/13

Poesia dell’esilio

L’esodo della memoria

Dalle ore 18.00 > Villa Russiz – Capriva del Friuli (GO) 

La giornata della Poesia dell’Esilio per la stagione 2013 è dedicata alla poesia contemporanea israeliana. Con ciò vuole riflettere sulle radici ebraiche della cultura dell’Europa moderna ed evidenziare quanto nella pratica della quotidianità la componente culturale e politica proveniente dall’Europa stia alle origini e quanto ancora persista in Israele.

La serata si aprirà con l’inaugurazione della manifestazione ATOR PAL MONT 2013, seguirà il prologo di Orietta Altieri Carlo Michelstaedter: l’intellettuale ebreo nella Gorizia mitteleuropea tra i XX e il XXI secolo.
Introduzione e lectio magistralis di Sarah Kaminski che presenterà il tema Poesia ebrea e debito alla cultura europea: dal modernismo alla fondazione dello Stato di Israele.
In seguito ci sarà un confronto tra Maya Bejerano e Sarah Kaminski su La poesia moderna di Israele tra Europa e Mediterraneo e le nuove tendenze.
In chiusura serata di lettura di poesie israeliane con Andrea Zuccolo.

Momento conviviale.

MAYA BEJERANO importante poetessa israeliana è considerata un tesoro nazionale. Nata in Israele nel 1949 nel kibbutz Elon, ha conseguito una laurea in Lettere e Filosofia presso la Bar-Ilan University e un Master in Scienze della Biblioteca presso l’Università Ebraica. Ha pubblicato undici volumi di poesia, scritto libri per bambini, dei racconti ed un gioco.
La sua poesia ha descritto la natura, gli stati di coscienza; le azioni e gli stati d’animo che si fondono in un tentativo di trasformare la poesia in trattamento dei dati. Per la Bejerano poesia e scrittura sono una sorta di laboratorio linguistico ed emotivo. Le sue poesie sono state messe in musica, ed il suo lavoro è stato tradotto in svariate lingue tra cui l’italiano.
Ha partecipato a numerosi festival internazionali di poesia, ed ha ricevuto numerosi premi di poesia, tra cui il Primo Ministro Award, il Premio Bernstein e il Premio Bialik.

15nov/13

Corridoio 5

La rete virtuale, le vie della fede, la rete stradale di Roma imperiale

Ore 10.30 > Radio Onde furlane – Udine

Intervento dell’architetto Roberto Pirzio-Biroli.
Il “corridoio 5” è una inedita via della fede sulla quale future generazioni di giovani provenienti dai paesi europei e mediorientali, con i moderni strumenti del sapere, percorrendo questo interminabile nastro ricreeranno l’unità persa del passato. Tempo in cui i diversi mondi che si affacciano sul Mediterraneo erano in osmosi con l’Europa con le loro infinite variabili, e creando nuove alleanze nel destino comune contribuirono ai cambiamenti, alla formazione di nuove culture ed alla definizione delle moderne aggregazioni. Questa nuova viabilità sarà il nastro che stringe nel destino comune l’Europa, il Mediterraneo ed i paesi che su di esso si affacciano.